CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO
Vendita solo in Svizzera

FAQ - Spiegazione dei termini

AFC

La tecnologia AFC (Automatic Flash Control) è un sistema di monitoraggio dei lampeggiatori per rimorchi (unità di controllo) che garantisce il monitoraggio prescritto dalla legge dei lampeggiatori per rimorchi senza un dispositivo di controllo ottico (indicatore luminoso C2) o acustico (ad es. cicalino) aggiuntivo.

Per le luci lampeggianti del veicolo trainante viene adottato il principio di monitoraggio per le luci lampeggianti del veicolo trainante (raddoppio della frequenza di lampeggio in caso di guasto della luce, la spia installata nel quadro strumenti lampeggia due volte più velocemente che se la luce lampeggiante fosse intatta). Ciò significa che anche se una spia sul rimorchio agganciato si guasta, la spia sul cruscotto reagisce con il doppio della frequenza di lampeggio.

L'unità di controllo AFC richiede un'alimentazione continua (morsetto 30, batteria più) per il suo funzionamento.

La tecnologia AFC offre molti vantaggi

  • Poiché l'unità di controllo è installata nel veicolo indipendentemente dall'unità di lampeggiamento originale (che rimane inalterata), la tecnologia AFC può essere utilizzata in una vasta gamma di tipi di veicoli.
  • Ciò si traduce in un'eccellente idoneità per i kit elettrici specifici per i veicoli e universali.
  • Non sono necessari lavori di installazione nell'area del quadro strumenti o dell'impianto elettrico centrale (non è necessaria l'installazione dell'indicatore luminoso C2 o la sostituzione del lampeggiatore).
  • La rimozione e l'installazione del volante (airbag) e/o del quadro strumenti non è più necessaria.
  • La ricerca di un luogo di installazione adatto per l'indicatore luminoso C2 non è più necessaria.
    L'aspetto del cruscotto non è influenzato negativamente da una spia C2 spesso integrata in una carenatura o in un pannello di commutazione.
  • Il cablaggio del kit elettrico spesso avviene solo nella parte posteriore del veicolo.
  • Di solito un notevole risparmio di installazione e di tempo, che compensa ampiamente il possibile costo aggiuntivo di un kit elettrico AFC rispetto ad un kit elettrico convenzionale (cioè con indicatore luminoso C2).
  • I kit elettrici specifici per i veicoli con tecnologia AFC offrono quasi sempre una facile installazione.

Riconoscimento dei rimorchi

L'identificazione del rimorchio viene utilizzata per informare alcuni dispositivi del veicolo trainante se un rimorchio è agganciato o meno. Questi dispositivi possono essere ad esempio il modulo rimorchio, l'aiuto al parcheggio o un modulo AFC, che deve essere in grado di adattare la loro funzione al funzionamento con o senza rimorchio.

L'identificazione del rimorchio può essere effettuata tramite un microinterruttore integrato nella presa del veicolo trainante, che viene azionato dalla spina del rimorchio quando è inserita nella presa e quando è scollegata dalla presa.

Un'altra possibilità per il riconoscimento del rimorchio è che un sistema elettronico nel veicolo trainante riconosca il rimorchio quando la spina del rimorchio viene inserita nella presa tramite i circuiti ora chiusi del rimorchio (ad es. luce dei freni, indicatore luminoso). Quando la spina del rimorchio viene rimossa dalla presa, questi circuiti vengono nuovamente interrotti e si riconosce che nessun rimorchio è ora accoppiato.

Gli ultimi rimorchi sono dotati di illuminazione a LED. Questi veicoli utilizzano un'elettronica più complessa per determinare se un rimorchio è collegato o meno. I nostri moduli per rimorchi, che hanno LED nel loro nome, sono dotati di tale elettronica.

Modulo rimorchio

Un modulo rimorchio è un'unità di controllo che serve ad azionare l'illuminazione di un rimorchio (roulotte, portacarichi posteriore) parzialmente o completamente.

Il modulo rimorchio viene solitamente installato con il kit elettrico nel bagagliaio del veicolo trainante. Le funzioni di illuminazione del veicolo trainante controllano il modulo del rimorchio. L'alimentazione di corrente continua del modulo rimorchio assume poi l'alimentazione dell'illuminazione del rimorchio, vale a dire che le funzioni di illuminazione del veicolo trainante vengono caricate solo in aggiunta con correnti di controllo minime.

I veicoli con Check-Control richiedono spesso un kit elettrico con modulo rimorchio, in modo che l'illuminazione supplementare del rimorchio non comprometta il funzionamento del Check-Control e non danneggi i componenti elettronici a causa del sovraccarico.

Unità lampeggiatore (relè lampeggiatore)

Il lampeggiatore controlla gli impulsi di lampeggio sulle luci lampeggianti del veicolo ed eventualmente del rimorchio. Indica inoltre il corretto funzionamento e il guasto delle luci lampeggianti sul veicolo e, se del caso, sul suo rimorchio tramite uno o più indicatori luminosi.

Al giorno d'oggi i lampeggiatori funzionano quasi esclusivamente elettronicamente e sono spesso combinati con altri componenti, ad esempio integrati nell'impianto elettrico centrale, oppure formano un'unità con l'interruttore della luce di segnalazione. Possono anche assumere funzioni aggiuntive, come il feedback del processo di chiusura e di apertura nel caso di una chiusura centralizzata telecomandata. Quando si installa un indicatore luminoso C2 per il monitoraggio degli indicatori di direzione del rimorchio, di solito viene installato un lampeggiatore con attacco C2 al posto del lampeggiatore originale.

Spia luminosa C2

Fino all'avvento della tecnologia AFC, essa veniva utilizzata quasi esclusivamente come dispositivo di controllo per il monitoraggio degli indicatori dei rimorchi richiesto dalla legge. Un'ulteriore spia verde (la spia C2) è installata nel cruscotto all'interno del campo visivo del conducente. Su alcuni tipi di veicoli è previsto uno slot per la spia C2 nel quadro strumenti.

L'indicatore luminoso C2 è controllato dal lampeggiatore.

L'indicatore luminoso C2, insieme all'indicatore luminoso standard degli indicatori di direzione, indica il corretto funzionamento e il guasto degli indicatori di direzione su una combinazione. Quando si guida senza rimorchio, la spia C2 può e può lampeggiare fino a tre volte dopo l'accensione dell'indicatore, dopodiché deve spegnersi.

Check-Control

o anche il monitoraggio delle lampade, il controllo dei guasti delle lampade, il dispositivo di prova delle lampade

Questo dispositivo può essere integrato anche in un computer di bordo. Segnala visivamente e/o acusticamente malfunzionamenti o guasti delle funzioni di illuminazione (ad es. anabbaglianti, fanali posteriori, luci dei freni, ecc.

Se un veicolo è dotato di Check-Control e, in caso affermativo, quali funzioni di illuminazione sono monitorate in dettaglio, può essere scoperto abbastanza facilmente rimuovendo le singole lampadine. Spesso è utile dare un'occhiata alle istruzioni per l'uso del veicolo.

I veicoli con Check-Control richiedono quasi sempre un kit elettrico speciale per garantire la compatibilità con le apparecchiature di monitoraggio. L'uso di un kit elettrico non corretto porta spesso alla distruzione di componenti elettronici o a guasti di illuminazione o a difetti di illuminazione.

Interfaccia C.C. (Controllare l'interfaccia di controllo)

Per alcuni tipi di veicoli esistono modelli con e senza controllo (ad esempio Audi A4). A seconda della versione del veicolo, è necessario un kit elettrico che utilizzi la funzione Check-Control del veicolo o che lo fornisca direttamente.

In questi casi è possibile utilizzare un kit elettrico con un'interfaccia di controllo, vale a dire che esiste un kit elettrico di base per un tipo di veicolo (7 e 13 poli ciascuno). È sufficiente per i modelli senza controllo. Un collegamento a spina (la cosiddetta interfaccia di controllo) viene conservato nel veicolo senza ulteriori collegamenti elettrici. Nei modelli con controllo di controllo, a questo collegamento a spina deve essere collegato un set di prolunghe. I due kit elettrici (kit base e kit di estensione) formano così insieme il kit elettrico per i modelli con Check-Control.

Il vantaggio continuo

o anche alimentazione, alimentazione continua

Il contatto n. 9 del collegamento a spina per rimorchio a 13 poli (secondo DIN/ISO 11446) o il collegamento a spina per rimorchio Multicon è concepito per il collegamento di una linea positiva continua, vale a dire che questo contatto viene collegato (se necessario) direttamente al polo positivo della batteria del veicolo trainante.

Il cavo elettrico utilizzato per il collegamento positivo continuo deve avere una sezione di almeno 2,5 mm ed essere protetto da un fusibile con un fusibile di max. 20A. Il contatto n. 13 è il collegamento a terra associato al contatto n. 9. Anche in questo caso si deve utilizzare un cavo elettrico con una sezione di almeno 2,5 mm2 . Inoltre, le linee di terra (contatto n. 3, 11 e 13) sul lato del rimorchio non devono essere collegate elettricamente tra loro.

L'alimentazione positiva continua del collegamento a spina del rimorchio è molto spesso necessaria, ad esempio, quando si trasporta una roulotte, ad esempio per azionare un frigorifero o l'illuminazione interna. Tuttavia, comporta anche un certo rischio:

Quando il motore del veicolo trainante è fermo, le utenze accese nel rimorchio (caravan) scaricano la batteria del veicolo trainante. A seconda delle dimensioni e dello stato di carica della batteria, del fabbisogno di potenza delle utenze e della durata del processo di scarica, dopo un certo tempo la batteria si scarica a tal punto che il motore del veicolo trainante non può più essere avviato senza aiuto esterno.

Per evitare questo, la linea positiva continua può essere instradata tramite un monitor di tensione.

Controlla la tensione della batteria e interrompe l'alimentazione positiva continua del rimorchio quando viene raggiunto un certo valore. Quando la tensione della batteria aumenta, il monitor di tensione ripristina automaticamente l'alimentazione positiva continua.

 

Aiuto per il parcheggio

o anche: Parktronic, APS (Acoustic Parking System) o PDC (Park Distance Control)

L'ausilio al parcheggio è un dispositivo per veicoli che controlla l'area dietro il veicolo durante la retromarcia e indica gli ostacoli al conducente sia acusticamente (segnale acustico) che visivamente. Si attiva quando si inserisce la retromarcia o, nel caso di un cambio automatico, quando si inserisce la retromarcia.

Quando si opera con un rimorchio, il dispositivo di ausilio al parcheggio deve essere spento. In caso contrario, fornirà informazioni errate durante la retromarcia, causata dal rimorchio, perché riconosce il rimorchio come un ostacolo. Non rileva l'area importante dietro il rimorchio.

L'aiuto al parcheggio può essere disattivato o riattivato quando si aggancia o sgancia il rimorchio, ad esempio, tramite un microinterruttore integrato nella presa. Anche le unità di controllo più complesse assumono automaticamente questa funzione non appena non viene rilevato alcun rimorchio.

 

Contatto meccanico di spegnimento

Un contatto di disinserimento meccanico è un contatto di commutazione integrato nella presa che spegne il retronebbia del veicolo trainante quando il rimorchio viene azionato (disinserimento retronebbia).

Il contatto meccanico di disinserimento viene azionato da un perno di pressione della spina del rimorchio quando viene inserito nella presa.

 

Microinterruttore

Si tratta di un interruttore incapsulato integrato nella presa, che viene azionato da un interruttore a bilanciere della spina del rimorchio quando è inserito nella presa.

Si distingue tra contatti normalmente aperti, che chiudono un contatto quando sono inseriti, contatti normalmente chiusi, che aprono un contatto, e contatti in scambio, che cambiano su un contatto.

I microinterruttori vengono utilizzati, ad esempio, per spegnere il retronebbia del veicolo trainante durante il traino di un rimorchio, per il riconoscimento del rimorchio o per spegnere e riaccendere un dispositivo di ausilio al parcheggio.

Taglio del retronebbia (NSL)

Il taglio del retronebbia sul veicolo trainante impedisce l'eventuale abbagliamento del conducente causato dal retronebbia del veicolo trainante riflesso dal rimorchio o dalla roulotte.

In caso di montaggio di portacarichi posteriori (ad es. portabiciclette) con gruppi ottici posteriori supplementari, il retronebbia del veicolo trainante deve essere spento. In questo modo si evita il possibile abbagliamento o l'irritazione del traffico successivo dovuta a un'illuminazione troppo intensa.

Il retronebbia del veicolo trainante deve essere spento e acceso automaticamente interrompendo o stabilendo il collegamento elettrico tra il veicolo trainante e il rimorchio.

Ci sono diversi sistemi per realizzare questo processo di commutazione:

  • Il cosiddetto contatto di spegnimento meccanico nella presa.
  • Spegnimento tramite un microinterruttore integrato nella presa.


Questi due sistemi sono azionati dalla spina del rimorchio quando è inserita nella presa e quando è scollegata dalla presa.

  • L'arresto elettronico tramite un relè di arresto o un'unità di controllo.


Si collega tra l'interruttore del retronebbia, il retronebbia del veicolo trainante e la presa.

Il processo di commutazione viene attivato dal consumo di corrente del retronebbia del rimorchio o avviene nel caso del riconoscimento elettronico del rimorchio.

Kit elettrico specifico per il veicolo

Kit elettrici appositamente progettati per uno o pochi tipi di veicoli. Sono caratterizzati dalle seguenti caratteristiche:

  1. Lunghezze dei cavi esattamente dimensionate
    La suddivisione dei cablaggi è stata progettata per adattarsi esattamente ad un kit elettrico specifico del veicolo, in modo da poter posare senza problemi un cablaggio complessivamente ottimale.
  2. Collegamento elettrico nel veicolo (quasi sempre per collegare i collegamenti a spina disponibili nel veicolo)
    Utilizzando i collegamenti a spina esistenti si possono evitare errori di collegamento e ridurre i tempi di installazione.
  3. Componenti di montaggio e di funzionamento ottimali (elettronica, presa, gommini, ecc.)
    I componenti di un kit elettrico specifico del veicolo sono progettati esattamente per i requisiti tecnici del veicolo in questione e del relativo gancio di traino e possono quindi essere sempre installati in modo professionale e semplice.
  4. Materiale di installazione completo
    Tutti i componenti necessari per un'installazione professionale e senza problemi del kit elettrico specifico del veicolo sono inclusi nella fornitura.
  5. Istruzioni dettagliate per l'installazione
    Le istruzioni di montaggio descrivono il montaggio per il rispettivo tipo di veicolo, talvolta le illustrazioni illustrano il montaggio. Tutte le caratteristiche speciali sono descritte con precisione e si fa riferimento ai requisiti del produttore.

Kit elettrico universale

Questo set elettronico può essere utilizzato per molti tipi di veicoli. È caratterizzato dalle seguenti caratteristiche:

1. Lunghezze di cavo generosamente dimensionate
In alcuni casi, il cablaggio per la presa in un kit elettrico universale è diviso in modo inappropriato, per cui in questo caso è necessario apportare modifiche durante l'installazione per raggiungere i singoli punti di collegamento all'interno o all'esterno del veicolo o per adattare il cablaggio al veicolo.

2. utilizzo di connettori a innesto per il collegamento elettrico nel veicolo
Nel caso di collegamento elettrico con connettori a innesto, si determina una linea posata nel veicolo (con l'ausilio di schemi elettrici, tester di corrente, ecc.) e si contatta con l'ausilio di una parte metallica che taglia l'isolamento della linea.

I connettori tagliati sono fonte di errore:

  • se non sono trattati con coscienza.
  • se la sezione del cavo a cui sono destinati non corrisponde a quella del cavo collegato.


3. componenti semplici e di applicazione universale (elettronica, presa, occhielli, ecc.)
I componenti di un kit elettrico universale sono progettati per l'installazione standard. Una soluzione specifica dovrebbe essere preferita in caso di particolari requisiti tecnici del veicolo.

4. materiale di installazione necessario per il caso standard
Anche il materiale di installazione (oggetto della fornitura) di un kit elettrico universale è progettato per l'installazione standard. Non si tiene conto del fabbisogno di materiale specifico del veicolo, per cui non si può escludere un ulteriore approvvigionamento di materiale.

5. istruzioni di montaggio generalmente scritte
Le istruzioni di montaggio descrivono anche solo l'installazione standard. Non sono descritte particolari esigenze di installazione o circostanze particolari. L'installazione di un kit elettrico universale richiede una certa conoscenza ed esperienza.