CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO
Vendita solo in Svizzera

Connecting the Future

La nuova tecnologia LED CFC® di ConWys AG

CFC® è l'acronimo di CAN Frequency Control, una procedura per il controllo e il monitoraggio all'avanguardia dei rimorchi nei veicoli con bus dati CAN (Controller Area Network). Il bus dati CAN è il La spina dorsale della rete elettronica nell'automobile moderna.

CAN bus

Con i nuovi sofisticati sistemi di sicurezza utilizzati nei veicoli attuali, i costruttori di veicoli hanno dovuto cercare nuovi modi in cui questi sistemi potessero comunicare tra loro. I "sistemi CAN bus" sono oggi una soluzione ampiamente utilizzata per questo problema e sono oggi molto comuni nei veicoli attuali - a differenza delle soluzioni analogiche utilizzate in precedenza. Ma quali sono le differenze e quali i vantaggi del sistema CAN bus?

Cos'è il sistema CAN bus?

CAN sta per Controller Area Network ed è un sistema di bus seriale.

È stato sviluppato da Bosch alla fine degli anni '80 per ridurre il numero di cablaggi nei veicoli e per consentire un collegamento in rete più efficace delle unità di controllo. L'uso della tecnologia CAN bus permette quindi ai costruttori di veicoli di ridurre i costi risparmiando peso rispetto ai metodi utilizzati fino ad allora.

Mentre le tecnologie utilizzate in passato richiedevano spesso diversi metri di cavo in combinazione con vari interruttori, relè e fusibili, il bus CAN comunica attraverso un unico cablaggio. In combinazione con la possibilità di diagnosi e gestione dei guasti, nonché con elevate velocità di trasferimento, ciò rende la tecnologia CAN bus una soluzione ideale per la comunicazione delle unità di controllo nei veicoli.

Come funziona il sistema CAN bus?

L'idea alla base del sistema CAN bus è semplice. Invece di collegare tutte le centraline ad un'unità di controllo centrale con un cablaggio separato, c'è un cablaggio comune che collega tutte le centraline tra loro, in modo che ogni centralina sia responsabile della propria comunicazione.

Nel settore automobilistico, la maggior parte delle funzioni del veicolo sono controllate da unità di controllo che fungono da nodi nel sistema CAN bus. Tutti i nodi collegati tramite il CAN bus sono in grado di comunicare tra loro attraverso una linea, spesso chiamata bus dati.

I nodi o gruppi di nodi che si trovano all'interno del bus dati possono essere indirizzati secondo la loro funzione e non solo secondo la loro posizione, per cui la comunicazione all'interno di un sistema bus è sempre globale. Ad esempio, l'unità di controllo del motore può rendere disponibile sul bus dati il numero di giri attuale del motore e ogni unità di controllo può decidere da sola se utilizzare o meno queste informazioni. Le centraline che hanno bisogno di queste informazioni possono leggerle direttamente dal bus senza dover contattare un'altra centralina.

Poiché un gran numero di unità di controllo condividono un bus dati, all'interno del sistema bus esiste una priorità per la comunicazione tra i nodi. I sistemi critici per la sicurezza, come le centraline ABS, hanno la priorità sugli altri nodi di comunicazione. Inoltre, in un veicolo ci sono tipicamente diversi sistemi CAN bus che sono collegati in rete tra loro tramite i cosiddetti gateway. Ciò garantisce che i sistemi critici per la sicurezza possano comunicare quasi in tempo reale attraverso un bus ad alta velocità, mentre i sistemi meno critici possono utilizzare un bus dati più lento e di solito più grande.

La tecnologia CAN bus non solo riduce il numero di cablaggi utilizzati, ma è anche estremamente flessibile. E' possibile in qualsiasi momento che le centraline elettroniche appaiano come nuovi nodi nel bus dati o lo lascino. Ciò vale non solo per le centraline che vengono installate nel veicolo nel momento in cui il sistema bus è in funzione o in fabbrica, ma anche per qualsiasi sistema installato a posteriori senza la necessità di posare nuovi cablaggi.

I sistemi di sicurezza di guida attiva informano in ogni momento il conducente su tutte le informazioni rilevanti scambiate tramite il bus dati. Grazie alla tecnologia CAN bus, le unità di controllo non agiscono più in modo isolato, ma tutte le informazioni necessarie sono sempre a disposizione di tutti i partecipanti. I malfunzionamenti, come ad esempio un guasto al lampeggiatore, possono quindi essere rilevati molto rapidamente e tutti i partecipanti al bus sono in grado di reagire molto rapidamente alla nuova situazione e di intervenire.

Inoltre, si stanno introducendo nuove funzioni nei veicoli attuali, in quanto ciò è stato reso estremamente semplice dal sistema CAN bus. Un esempio è il Trailer Stability Assist (TSA) nell'ambito del programma elettronico di stabilità (ESP). Questa tecnologia consente al veicolo di compensare lo slittamento del rimorchio applicando una frenata mirata sul veicolo. Questa tecnologia è disponibile ex works su molti veicoli nuovi e si attiva quando viene rilevato il funzionamento del rimorchio.

Per il funzionamento di alcuni sistemi di sicurezza come il TSA, è essenziale che il kit elettrico installato per il funzionamento del rimorchio possa comunicare con il CAN bus. In caso contrario, alcune funzioni di sicurezza del veicolo potrebbero non funzionare correttamente!

TSA

Nel corso degli anni, nel settore automobilistico vengono costantemente introdotte nuove tecnologie e i produttori di veicoli cercano sempre di distinguersi dalla concorrenza con nuovi sviluppi. Soprattutto nel settore automobilistico, i sistemi di sicurezza sono uno strumento di successo, come si può vedere nell'esempio dell'ABS degli anni '80.

Negli ultimi anni è stata aggiunta un'ampia gamma di sistemi di sicurezza, come gli airbag lato guida e passeggero e laterali, i sistemi di avviso di uscita di corsia, gli assistenti alla frenata e molti altri ancora. Uno degli ultimi e più grandi sviluppi, che è ormai quasi diventato uno standard, è il Programma Elettronico di Stabilità (ESP) o Controllo Elettronico della Stabilità (ESC). Il sistema si trova nella maggior parte dei produttori di veicoli, ma ha nomi diversi come DSC (Dynamic Stability Control) presso BMW o VSC (Vehicle Stability Control) presso Toyota.

Come funziona l'ESP (Controllo elettronico della stabilità)?

L'ESP è un ulteriore sviluppo dell'ABS e del TCS (Traction Control System). Frenando le singole ruote in modo mirato, il sistema cerca di evitare che il veicolo sbandasse al limite, dando così al conducente il controllo del veicolo. Per consentire all'ESP di reagire a situazioni di guida critiche, il sistema confronta costantemente i desideri del conducente con lo stato di guida. Alcuni sensori svolgono un ruolo importante nel garantire che il sistema raggiunga l'effetto desiderato.

Come funziona il TSA (Trailer Stability Assist)?

Il TSA è un'estensione del sistema ESP e stabilizza il funzionamento del rimorchio. Viene offerto da alcuni costruttori di veicoli come Audi, Mercedes e Opel, ma anche da altri. Se il veicolo è in modalità rimorchio, questa funzione è attivata e il TSA può impedire che il rimorchio ondeggi e slitti frenando le singole ruote del veicolo trainante in modo mirato. In caso di intervento da parte del sistema TSA/ESP, il conducente viene informato tramite la luce ESP del veicolo. Perché questo funzioni, il veicolo deve avere un kit elettrico specifico per il veicolo che possa comunicare tramite CAN bus per mettere il veicolo in modalità rimorchio.